Vento leggero che poi aumenta fino ai più che apprezzabili 10 nodi.Splendida giornata e degno saluto alla stagione velica spezzina legata al ciclo della graduatoria d’eccellenza.
Regata di crociera di 7 miglia, con partenza da varco di Levante, boe a Maralunga, Tino e seno dell’Olivo ed arrivo ancora a levante, sessantuno le imbarcazioni in lizza... Comitato di regata con Gigi Porchera e Massimo Lunardini entrambi da Carrara, a segnare l’ottima collaborazione esistente con il Comitato Aprano, insieme a Giorgio Balestrero e Roberta Telamoni.
Super efficente barca comitato messa a disposizione da Francesco Tani col solito affiatatissimo team.
Gruppo degli stazzati IRC, ( le prime donne ) regolato da X-Press di Giovanni Elena, poi Express di Giorgio Turchetti e Roxanne di Carlo Gabbanini.Nel gruppo minore, affermazione Elisa di Giulia Baroni, con ottimo tempo.Più affollato del solito il gruppo IRC monotipi, per i vicini campionati italiani Este 24 che si terranno in settimana a Lerici a cura dell’Erix.
Beneaugurante affermazione di Nonna Mirta Esterefatta del duetto Cozzani- Passeggeri che batte un valido Merak ( Dolphin della M.M. ) e Vento dell’Este del campione italiano in carica.
Duello tutto Marina Militare tra i J.24, vinto da Levriere su La Possente.
Finale sul filo dei metri per la classe Meteor tra Ondevitare di Davide Sampiero che precede Piripipetta di Franco Ferrari, terza Alisea II di Lorenzo Amadei, ma con al timone la moglie Fiorenza.
31 imbarcazioni nei gruppi Tuttiavela. Nei minori di 10 metri il redivivo Zonker di Roberto De Vincentis , seguito da Barracuda di Luigi Belli e Marina II di Aurelio Bertella. Nei maggiori di 10 metri conferma di Giovi di Mauro Sacco, con distacco sul valido Felicia di Riccardo Paita e Freya di Roberto Cappelli. Negli Evoluzione la “new entry” Frivola di Pietro Del Santo si afferma di misura su Bellovero di Mario Raguseo e il tenace APT la Croix di Vasco Bardi che precede gli altri concorrenti al titolo Na Quae e Sea Bubble.
Nella speciale classe “veleggiata” su distingue Istoire d’eau di Maurizio Cozzani. Infine la classifica assoluta a classi riunite, elaborata con il sistema Tuuttiavela e che aveva in palio il nuovissimo e bellissimo Trofeo Challenge Assonautica, è andato a Nonna Mirtaesterefatta ed ha confermato la valenza del “ sistema “ elaborato dalla Sezione L.N.I. della Spezia visto che nei primi venti sono rappresentate tutte le classi dagli IRC ai Meteor, con distacchi minimi.
Da segnalare la preziosa assistenza alla regata fornita da un gommone della Croce Rossa Italiana, capitanata da Luigi Speranzini con l’aiusilio di Simona Cerretti, Cristina Bottari e Fabrizio Diana e dalla motovedetta della Polizia Squadra Nautica della questura della Spezia.


Modulistica

  •   Bando della regata

Classifiche